✧  Come usare SciGator  ✧      


 home
  Leggi le istruzioni e le altre informazioni:     
it / en     

0: Cos’è e a cosa serve

SciGator, cioè il “navigatore delle scienze”, è un’interfaccia per esplorare il catalogo (OPAC) delle biblioteche di Università di Pavia e Eucentre in base agli argomenti a cui si è interessati (invece che in base agli autori e titoli dei libri).

Gli argomenti sono organizzati secondo i codici numerici della Classificazione decimale Dewey. Questo schema internazionale è usato anche per ordinare i libri sugli scaffali in diverse biblioteche pavesi (Scienza e tecnica, Scienze, area Medica, Musicologia e beni culturali, Eucentre); ma anche per le biblioteche rimanenti di scienze sociali e umanistiche, le schede di molti libri nel catalogo sono associate a una classe Dewey.

SciGator è usato anche dai bibliotecari al momento di decidere dove collocare i libri, per dare più coerenza alla loro disposizione sugli scaffali.

Si può accedere liberamente a SciGator digitando l’indirizzo scigator.unipv.it o cliccando sul logo con il timone presente nei siti di diverse biblioteche. Per passare dalla versione italiana a quella inglese e viceversa, cliccare su “it / en” in alto a destra.

[torna alla homepage di SciGator]

1: Scorrere le materie

Per usare SciGator si può scorrere il menù iniziale delle classi principali e cliccare su una di queste, visualizzando così le sue sottoclassi. In alternativa, si può cercare il nome di una materia nella casella in alto (disponibile anche in questa pagina) e poi procedere allo stesso modo.

Le sottoclassi sono organizzate in un albero gerarchico che riflette i numeri delle classi Dewey (numeri più lunghi esprimono argomenti più specifici). Per trovare libri pertinenti, conviene identificare la sottoclasse precisa a cui si è interessati, scorrendo lungo i “rami”. Ci sono anche delle “liane” orizzontali che si collegano con materie affini o equivalenti, indicate sulla destra dai simboli → e ≈ nonché più esplicitamente in basso sotto l’indicazione “vedi anche...”.

Le dieci classi principali dello schema Dewey sono:

000 generalità e informazione
100 filosofia e psicologia
200 religione
300 scienze sociali
400 lingue
500 scienze pure
600 scienze applicate
700 architettura e arti    
800 letteratura
900 geografia e storia

[torna alla homepage di SciGator]

2: Lanciare la ricerca

Una volta trovato l’argomento a cui si è interessati, lanciare la ricerca cliccando sul bottone . Appariranno i libri collocati negli scaffali corrispondenti o comunque associati a quell’argomento, in qualsiasi biblioteca dell’università. I risultati sono proposti in ordine di data di pubblicazione, dai più recenti ai più vecchi; si possono ulteriormente filtrare (ad esempio per lingua, autore, date ecc.) cliccando su .

Per ogni libro, il catalogo indica le biblioteche che lo possiedono e la loro collocazione precisa. Dopo aver cliccato sul titolo del libro, si può prenotarlo con il bottone inserendo le proprie credenziali di ateneo (nome utente=codice fiscale e password in maiuscolo), per poi recarsi in biblioteca a consultarlo o prenderlo in prestito.

[torna alla homepage di SciGator]

3: Ampliare la ricerca

Quando si ottengono risultati poco precisi e troppo numerosi, conviene tornare a navigare tra gli argomenti per identificarne uno più specifico.

Quando non si ottengono abbastanza risultati, al contrario, conviene ampliare la ricerca alla classe più generale soprastante, oppure rilanciarla cliccando su uno dei seguenti bottoni:

[torna alla homepage di SciGator]

4: Chi siamo

SciGator è creato e aggiornato da personale del Servizio biblioteche dell’Università di Pavia.

È stato ideato e sviluppato nel linguaggio di script PHP da Claudio Gnoli con la collaborazione di colleghi, borsisti, volontari civili e visitatori delle biblioteche come Donatella Barzaghi, Anna Bendiscioli, Marco Lardera, Giorgia Lottici, Laura Pusterla, Cristina Recinella, Clara Rolandi e Marcin Trzmielewski. Ad inserire e tradurre in inglese le classi di argomenti hanno contribuito specialmente Ester Giulia Cesario, Giorgia Fulgosi, Luisella Malattia, Giorgia Mazzanti, Gaia Heidi Pallestrini, Mara Piazzon, Eleonora Quattrini, Matea Šipić e Giuseppe Sorce.

Il logo è disegnato da Eleonora Quiroli e la fotografia della homepage è realizzata da Giorgia Lottici fra gli scaffali della biblioteca di Musicologia e beni culturali nella sede di Cremona.

[torna alla homepage di SciGator]

5: Per saperne di più

SciGator utilizza dati bibliografici, schemi di classificazione e tecnologie informatiche già disponibili, combinandoli per offrire nuove funzioni di browsing e recupero delle informazioni. Queste sue caratteristiche sono descritte e discusse in diversi articoli e presentazioni ad eventi specializzati: Gnoli et al. [2015], Gnoli et al. [2016], Pusterla et al. [2017], Lardera & Rolandi [2017], Lardera et al. [2017], Trzmielewski et al. [2017]; è inoltre recensito in Zeng [2018].

La versione iniziale, apparsa alla fine del 2014, è stata progressivamente affinata sperimentandone l’uso. In particolare nel 2020 sono stati rivisti molti dettagli grafici e la ricerca per collocazioni con un bottone apposito (“scaffale”) è stata inglobata nel più generale “cerca nel catalogo”.

Sono in corso di sviluppo anche una versione a faccette di SciGator che utilizza la Classificazione Colon, a cura del prof. Carlo Bianchini, e una per BibLions del Policlinico San Matteo, a cura di Annamaria Mariani.

 


Come usare SciGator — <http://scigator.unipv.it/help.html> : 2020.07.02 -